Un Giorno Dopo l’Altro…

Ho deciso di scrivere qualche parola sulla canzone che, dietro mio suggerimento, è stata prima proposta, e poi accettata, come canzone da utilizzare nella scena finale del I° atto dell’opera teatrale che stiamo preparando.

La canzone è stata scritta nel 1966 e pubblicata per la prima volta, insieme a Se sapessi come fai sul 45 giri della Rca (PM 3349) Orch. Ruggero Cini.

Il suo autore è Luigi Tenco. Cantautore, o meglio, come da sua stessa ammissione, compositore italiano vissuto durante l’epoca d’oro della canzone: gli anni ’60; conosciuto, ahimé più per la sua tragica morte (avvenuta per suicidio mentre si trovava a Sanremo per partecipare al Festival della canzone italiana e avvolta ancora oggi nel mistero), che per le sue splendide opere.

Immagino che forse, molti di voi si chiederanno: “Si ma tra tutti i cantautori che ci sono perché proprio Tenco?” Perché l’ho imparato ad amare fin da quando ero piccolo piccolo, quando ancora andavo a gattoni, e mio padre mi suonava le sue canzoni con la chitarra sul vecchio divano marrone del salotto; son cresciuto con la sua musica e la sua voce, e poi, quando ho raggiunto l’età di 15-16 anni ho imparato a conoscere tutte le sue canzoni e a comprendere il vero, importante, significato dei suoi testi.

E’ grazie anche a questa mia passione per la sua musica che ho imparato a suonare la chitarra… e oggi, che ho 23 anni, e credo purtroppo, di essere uno dei pochi che della mia età conosce a fondo e sa apprezzare le canzoni di Luigi, ho colto l’opportunità di poter far riscoprire alle nuove generazioni di giovani l’importanza di questo compositore inserendo una sua canzone nell’opera che noi ArgoGiovani stiamo preparando.

One thought on “Un Giorno Dopo l’Altro…

  1. ciao Bruno!
    …SI forse sei uno dei pochi della nostra generazione che sanno amare Tenco… Però non l’unico perchè a me piace un sacco!
    Grazie di avermi fatto ricordare il sapore delle sue parole.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>