CRH “G. Tonini” di Brescia

Quarto appuntamento stagionale con il gruppo “Una Luce nella Notte”.

Incontro dedicato al tema del Natale sempre più vicino.

La giornata è iniziata molto presto. Infatti, eravamo in via S. Martino già per le 14:00. Urgente era il bisogno di organizzare una sorpresa per i ragazzi del Centro Residenziale Handicappati “G. Tonini – G. Boninsegna”. L’idea principale era di riuscire a mettere in piedi, tutto il necessario, per creare una sorta di presepe vivente con noi, volontari, protagonisti.

L’esecuzione di tale idea si è, però, rivelata di difficile attuazione, causa costumi di scena, e peluche raffiguranti animali, difficilmente reperibili.

Quindi abbiamo optato per una più semplice scenetta sulla natività. Alcune vesti erano a nostra disposizione, e con queste, siamo riusciti a vestire quattro personaggi chiave: Maria, S. Giuseppe, il bue e l’asinello. Per Gesù Bambino, abbiamo utilizzato un bambolotto. Per tutti gli altri personaggi, abbiamo aguzzato l’ingegno.

Una volta arrivati all’istituto, siamo stati accolti dal solito entusiasmo. E solamente grazie all’aiuto degli educatori e dei volontari della Croce Rossa, siamo riusciti a preparare tutto il necessario per trasformare la nostra stanza degli incontri in un piccolo teatro.

Fortuna che, una volta iniziata la rappresentazione, ho intuito che era la voce narrante ad indicarci cosa fare. Meno male, perché non sapevo, fino all’ultimo, la parte che avrei dovuto interpretare.

I ragazzi, forse grazie alla nostra capacità artistica, si sono divertiti proprio tanto. Li abbiamo visti ridere dall’inizio alla fine, probabilmente a causa di una serie di sequenze teatrali più comiche che altro…

Finita la rappresentazione abbiamo imbastito un tavolo con al centro tanti dolci di stagione. L’idea è piaciuta a tal punto, che, dopo dieci minuti, non c’era già più nulla.

Abbiamo terminato l’incontro, intonando i tradizionali canti natalizi.

Invece i saluti e gli auguri di buone feste, sono continuati anche in via Valbottesa. Dove, riuniti dopo le diverse esperienze del pomeriggio, abbiamo continuato a ridere e scherzare con gli altri volontari.

Così, dopo la cena e un momento di preghiera, ci siamo recati tutti in un pub nelle vicinanze a festeggiare il Natale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>