Incontro con il Gruppo “Est-Portiamo”

Oratorio S. Filippo Neri – Brescia.

La serata si svolge all’oratorio del Villaggio Sereno.

Assistiamo alla prima riunione ufficiale, del nuovo anno, del gruppo “Est-Portiamo“.

L’incontro è cominciato con la messa celebrata da Don Mario Neva.

All’interno della stanza erano presenti all’incirca una cinquantina di persone.

Dopodichè abbiamo mangiato, tutti insieme, con le pietanze preparate generosamente dalle signore partecipanti.

La discussione vera e propria è iniziata dopo cena, quando Elia Cattaneo ha presentato la situazione generale del gruppo, specificando, per ogni progetto, il punto d’arrivo.

Al termine dell’ampio resoconto, Elia ci ha introdotti a tutti i membri operativi (anche se molti ci conoscevano già), e ha lasciato a noi la parola per aggiornare l’auditorium sugli sviluppi della nostra iniziativa.

Successivamente si è discusso sui dettagli dell’operazione, dopo aver letto l’e-mail di risposta della Caritas di Mukacheve:

Buon giorno Elia! 

Quel che si tratta di pulmino. Abbiamo avuto qualche cambiamento ( di qsto piu tardi) perciò se riuscite a regalarci pulmino utilizzeremo non solo per centro di riabilitazione di St. Teresa, ma anche per altre organizzazioni di beneficenza nelle regione di Vinogradovo. Cio e? il pulmino sarebbe in centro sociale- caritativo di Vinogradovo (Centro di Carità della Chiesa Cattolica a Vinogradovo, il direttore Nanasci Anton- poco tempo fa avete mandato a lui aiuto umanitario) e in gran parte servirebbe:

– asilo di St. Giuseppe  (48bambini),

– centro di riabilitazione St. Teresa (120 bambini),

– cucina delle pasti gratuiti per 200 persone,

– per aiuti umanitari,

– per distribuzione dei pacchi con alimentari per 780 famigli poveri 2 volte/anno,

– per la distribuzione della legna per il periodo invernale, 210 famigli,

– e anche per tanti altre necessità del centro di Vinogradovo.

Il pulmino che avevamo primo è rotto definitivamente t 1 altro per questi progetti non ce ne! Quel che si tratta di centro di riabilitazione Vi informo, che il pulmino(anche questo era alla disposizione del centro caritativo di Vinogradovo) , che quotidianamente portava  bambini disabili 200 km/giorno questo estate rotto senza speranze di riparare. Genitori hanno cominciato portare i loro bimbi al centro e inoltre il numero dei bimbi al centro è aumentato. (Per noi questo è un bene perche non dobbiamo pagare la benzina e salario al autista). Quel che vorrei dire è che il pulmino nuovo (se nulla cambierà) non servirebbe solo per il trasporto dei bambini al centro di riabilitazione ma anche per: acquisti,  varie gite dei bimbi, per vari trasporti. Può andar bene cosi?? (Se non va bene allora utilizzeremo in altre posti).
Il variante migliore sarebbe se voi spedite i soldi e noi acquistiamo qua il pulmino. Seconda possibilità se pulmino arriverà da noi i poi noi spediremo le targhe, ma in questo caso noi dovremo pagare tanti soldi per le tasse della dogana. Adesso stiamo valutando due possibilità per capire  come costerà meno.

Con il rispetto Ferenc

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>